Tag

, , , , , , , , , ,

termeSabine3

Mentre i temporali, come un’epidemia, si abbattono sull’ Italia, Roma sembra esserne immune (almeno fino al momento in cui vi scrivo).

E mentre sudo davanti allo schermo di questo computer, penso ad una bellissima giornata trascorsa alle #Terme Sabine di #Cretone.
Ve la racconto e magari vi do uno spunto piacevole, facile ed economico per il weekend.

Se pensate alle terme come a qualcosa di calmo, statico o ‘da vecchi’, siate pronti a ricredervi: le Terme Sabine di Cretone sono ben altro.
Si trovano a Palombara Sabina, un comune non molto distante da Roma, per cui sono comodissime per concedersi una giornata di relax senza dover affrontare chilometri e chilometri di traffico.
Ci si arriva facilmente anche col treno, scendendo alla stazione di Piana Bella-Montelibretti, e da lì in 5 minuti con la navetta SAP si è alle terme.
Per chi arriva in auto, un parcheggio gratuito ospita un cospicuo numero di vetture.

Le terme sono immerse nel verde, caratteristica che favorisce il relax.
L’#ingresso dei giorni feriali costa 11,50 euro; nei giorni festivi 13. E ci sono, naturalmente, riduzioni per bambini.
Se si desiderano ombrellone, lettino e sdraio, ci sono costi aggiuntivi, ma mi sento serena nel dirvi che potete farne a meno. Il prato –sintetico- che costeggia i bordi delle tre grandi piscine, ha spazio a sufficienza per ospitare molti teli senza rischiare di addossarsi al vicino, e la forma della struttura crea delle zone di ombra naturale davvero confortevoli.
Le #piscine sono grandissime: la prima che si incontra è quella per bambini, caratterizzata anche da bellissimi scivoli e giochi; poi ce n’è una centrale di profondità intermedia, con alcuni dislivelli che agevolano anche delle passeggiate in acqua e una terza dedicata ai nuotatori più abili o ai bambini che amano i tuffi.
Nella vasca intermedia, due volte al giorno, si tiene una lezione di #acquagym della durata di 45’ e, sempre due volte al giorno, un gazebo a bordo piscina ospita la #babydance per i bambini, guidata da simpatiche animatrici.
Se non vi va di cucinare, c’è una buona scelta anche per il #pranzo: dal bar, fornito di svariati panini e gelati, ad un piccolo self service che offre piatti semplici ma buoni, ad un prezzo accettabile e con delle convenienti combinazioni menù (ho pagato un buon piatto di farro con verdure e una bottiglia piccola di acqua liscia poco meno di 5 euro, ma il menù con primo-secondo-contorno-acqua non arrivava a 9 euro). A disposizione anche porzioni di frutta di vario tipo.
Solo per la #cena, apre a disposizione dei clienti anche il #ristorante interno alle terme che, con la presentazione del biglietto d’ingresso in giornata, sconta del 10% il conto (e non è male!).

Poiché si tratta di terme, troverete ovviamente #trattamenti #estetici e #cure #termali, anche questi a prezzi decisamente concorrenziali (almeno al panorama cittadino con cui mi sono ‘scontrata’ da quando vivo a Roma).
Quindi, se riuscite a programmare una giornata alle Terme Sabine di Cretone, magari prenotate anche uno o più trattamenti a vostra scelta per rendere davvero completo il vostro relax.

Due ‘chicche’ in chiusura: l’acqua delle piscine, benché termale, non è calda come ci si aspetta.
Nei giorni di martedì, giovedì e sabato, dalle 21 alle 24, potete fare il #bagno #notturno.

Buon weekend,
Marghe.