Tag

, , ,

Ciao a tutti e buon anno!

Che dite? Sono in ritardo?
Forse avete ragione, ma questo è il mio primo post del 2017.

Che ve ne siate accorti o no, sono un po’ di mesi che non scrivo sul blog.
Ci siamo salutati poco prima di Natale per rileggerci oggi.

Questo post farà da trait d’union fra quello che è stato e ciò che sarà.
E sarò breve, lo prometto.

Di ritorno dalle vacanze natalizie, il mio pc ha deciso di abbandonarmi.
Un’agonia non troppo lunga, circa 20 giorni, in cui mi hanno abbandonato prima l’alimentazione, poi la barra dello spazio ed infine alcuni tasti della tastiera.
Ho provato cocciutamente a salvarlo con un nuovo caricabatterie e una nuova tastiera, ma ho fatto appena in tempo a fare un backup dei dati prima di dirgli addio.

Mentre metabolizzavo il lutto per la perdita del computer e rifiutavo qualsiasi suo sostituto, ho comunque continuato a leggere, andare a teatro e al cinema, osservare e scoprire.
Insomma, ho messo a maggese le dita ma non i pensieri.
E quando ho avuto bisogno di appuntarmi qualcosa di cui avrei voluto scrivere, ho scritto a mano sulla mia agenda.

Che bella sensazione la penna che scivola sul foglio di carta e che traccia linee piene di significato…non dovremmo mai perdere l’abitudine di scrivere a mano.

Capriolediparole, dunque, riapre le sue pagine per raccontare, raccontarvi e raccontarsi.

Con un nuovo pc e, forse, anche una nuova testa.
A presto, Marghe.

Annunci