Tag

, , , , ,

In questi giorni a Roma il clima è decisamente altalenante.
Dopo lo scorso weekend, dalle temperature decisamente alte, mi ero illusa che fosse finalmente arrivata la primavera e invece…

Sabato scorso è stata una giornata piena di sole ed energia, iniziata prestissimo con il becco di un uccellino che bussava alla finestra per entrare in casa e continuata con una mattinata ricca di creatività e un pomeriggio di allenamento all’aria aperta: che meraviglia!
Domenica, invece, sono stata al #TuliPark, il bellissimo giardino di tulipani in stile olandese, aperto in zona Prima Porta da un paio di settimane.

vista del TuliPark dal parcheggio lungo la strada

Per chi non lo sapesse, i tulipani sono il mio fiore preferito -e sono anche l’unico fiore di cui so prendermi cura nonostante il mio pollice verde- e non potevo certo farmi scappare l’occasione di vederne un’immensa distesa nella mia città.

passeggiando fra i tulipani

 

Il #TuliPark ospita 300.000 esemplari divisi in 75 specie diverse, di tutti i colori esistenti.
Due zone, all’inizio e alla fine del percorso, sono dedicate a tulipani da esposizione, che non possono essere raccolti.
Ma per la maggior parte dei fiori è attiva la formula U-Pick, grazie alla quale si possono raccogliere autonomamente i fiori che si desidera portare a casa.

i tulipani bianchi, i miei preferiti, nella sezione no-pick del parco

Il biglietto d’ingresso -che costa 3.50 euro in settimana e 5 euro nel weekend- da diritto a due fiori in omaggio ma si potranno raccogliere, grazie all’ausilio di appositi secchi, tutti i tulipani che si desidera, pagandoli 1.50 euro ciascuno.

Basterà individuare il fiore, avvicinarsi con le dita al terreno e tirare verticalmente. Nel caso in cui insieme al fiore venisse estratto anche il suo bulbo non c’è da preoccuparsi, perché i volontari alla fine del percorso provvederanno a staccare il bulbo e incartare i vostri fiori.

il mio secchio a metà percorso: mi ero ripromessa di prenderne solo una decina

Lo spettacolo di colori e la varietà di specie del fiore meritano una passeggiata al TuliPark, nel quale viene ricreata l’atmosfera tipicamente olandese anche grazie alla presenza delle riproduzioni di una mucca frisona, di un mulino a vento e di enormi zoccoli olandesi nei quali infilare i piedi per una foto ricordo.

Il TuliPark resterà aperto ancora per un paio di settimane, nel pieno rispetto della naturale fioritura dei tulipani, quindi non fatevi scappare l’occasione di visitarlo, anche con i bambini o con i vostri amici a quattro zampe (purché questi ultimi siano tenuti al guinzaglio).

Un chioschetto e delle aree di sosta permetteranno anche il riposo e il ristoro dopo la passeggiata tra i fiori.

Approfittate dello scenario anche per scattare delle belle foto.
Quelle che vedete in questo articolo, non hanno avuto bisogno del minimo ritocco: potere dei bellissimi colori e della luce perfetta.

eccoli, i miei tulipani perfettamente schiusi

Annunci